News
 
 

FAQ

 
+ - ADESIONE E TEST
+ - 1. L'adesione a CBI Globe è da intendersi obbligatoria o facoltativa per gli Intermediari consorziati?

L’adesione alla soluzione cooperativa del Consorzio è da intendersi facoltativa e pertanto non obbligatoria.

 
+ - 2. In cosa consiste la fase di on-boarding degli Intermediari aderenti?

L’attività di on-boarding è relativa alla connessione dei sistemi informativi “core” dei singoli Intermediari/Centri servizi al CBI Globe.  Nel corso delle prossime settimane sarà pubblicata la documentazione tecnica recante gli aspetti tecnico-infrastrutturali che gli Intermediari dovranno rendere disponibili per la connessione a CBI Globe. 

 
+ - 3. Relativamente alla fase di on-boarding, quali attività sono ricomprese nell'offerta base a supporto degli Intermediari/Centri servizi aderenti?

Il Consorzio CBI metterà a disposizione un team tecnico-operativo a supporto delle attività di integrazione secondo lo standard individuato. Ulteriori dettagli saranno presenti nella documentazione tecnica recante gli aspetti tecnico-infrastrutturali che gli Intermediari dovranno rendere disponibili per la connessione a CBI Globe.

 
+ - 4. Nel caso di Intermediari tramitati da soggetti tecnologici o Centri Servizi, l'adesione al CBI Globe dovrà avvenire per tramite di tali soggetti?

CBI Globe consente agli Intermediari di aderire direttamente (connettendo i propri sistemi informativi al servizio), ovvero indirettamente per tramite dei propri IT provider/Centri Servizi. In tal caso, il canone annuo base previsto dal modello di funding del Consorzio sarà corrisposto per singolo sistema informativo core (es. un Centro Servizi corrisponde ad un solo canone annuo base se tutte le banche da esso tramitate sono attestate sullo stesso sistema informativo e quindi condividono le medesime interfacce).

 
+ - 5. La soluzione base di CBI Globe, consentirà ai PSP aderenti nel ruolo di ASPSP di usufruire, per l'esposizione di API test relative a servizi competitivi, di un ambiente di Sandbox non condiviso con altri ASPSP aderenti?

Sì, la soluzione base prevede un modulo di Sandbox dedicato ai test delle TPP relativamente a servizi sviluppati sia in ambito competitivo che cooperativo.

 
+ - 6. Durante la fase di test - da parte delle TPP - delle API esposte da CBI Globe, si prevede il coinvolgimento diretto degli ASPSP o saranno impiegati dei dati di testing generati direttamente dal Gateway?

CBI Globe prevede entrambe le possibilità. I primi test effettuati sulla piattaforma vedranno l’utilizzo di dati di testing. La seconda modalità che prevede il coinvolgimento diretto degli ASPSP, è vincolata alla disponibilità di una o più Banche a mettere a disposizione a tal fine le interfacce presenti nei loro ambienti di test.

 
+ - 7. Quali sono le tempistiche relative all'entrata in produzione del servizio CBI Globe?

Il servizio entrerà in fase di test con l'apertura della sandbox alle TPP dal 14 marzo 2019, mentre entrerà ufficialmente in produzione dal 1 giugno 2019 in vista dell'entrata in vigore degli RTS il 14 settembre 2019.

 
+ - 8. Quali sono gli ASPSP che hanno già aderito a CBI Globe?

CBI Globe – Global Open Banking Ecosystem si candida a livello internazionale come progetto concreto di collaborazione tra Banche e Fintech per l’adeguamento alla PSD2. La piattaforma garantirà a ciascun aderente di offrire soluzioni innovative, sicure e di facile utilizzo a beneficio della clientela finale. Proprio per queste caratteristiche e per i notevoli vantaggi presentati, la risposta che il mondo bancario sta riservando a CBI Globe è estremante positiva. Hanno infatti già aderito alla piattaforma circa 300 banche, che rappresentano l’80% dell’industria bancaria italiana.

Di seguito è pubblicato l’elenco, in continuo aggiornamento, degli endpoint che raggruppano tutti gli Account Servicing Payment Service Provider (ASPSP) aderenti. All’interno dell’API Portal, a cui si potrà accedere solo previa registrazione e caricamento di un Certificato eIDAS - di produzione o di test – è presente l’elenco completo degli ASPSP aderenti a CBI Globe.

 
ENDPOINT ADERENTICODICE ABI
Banca 5 S.p.a.3385
Banca Carige S.p.a.3431
Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A.1030
Banca Nazionale del Lavoro S.p.a.1005
Banca Passadore & C. S.p.A.3332
Banca Popolare di Sondrio S.C.p.A.5696
Banco BPM S.p.a.5034
Bper Banca S.p.a.5387
Crèdit Agricole Italia S.p.a.6230
Credito Emiliano S.p.a.3032
Credito Valtellinese S.p.a.5216
Fiditalia S.p.a.19365
Findomestic Banca S.p.a.3115
Iccrea Banca S.p.a.8000
Intesa Sanpaolo S.p.A.3069
Nexi Payments S.p.A.32875
Phoenix  Informatica Bancaria S.p.A. -
Poste Italiane S.p.A.7601
SEC Servizi S.C.p.A. -
UBI Banca S.p.a.3111
Logo CBI Globe
 
+ - SICUREZZA E ACCESSI
+ - 1. Con riferimento alle possibili esenzioni dalla Strong Customer Authentication, CBI Globe prevedrà anche un modulo dedicato alla Transaction Risk Analysis?

Sì, CBI Globe prevede un modulo dedicato alla Transaction Risk Analysis i cui dati potranno essere impiegati dagli ASPSP anche per analisi interne

 
+ - 2. Quali modalità di Strong Customer Authentication (embedded, redirect, decoupled) sarà adottata come standard da CBI Globe?

SCA Redirect/OAuth: modalità di gestione SCA basata sul reindirizzamento dell’utente dal front end della TPP verso un’applicazione web della Banca sulla quale effettuare la verifica delle credenziali ed il fattore di autenticazione aggiuntivo. Al termine della verifica forte, la Banca reindirizza il controllo sul front-end della TPP, utilizzando l’apposita URL fornita da quest’ultima. La condivisione con il Gateway dell’esito della verifica viene gestito in maniera diretta dalla Banca, attraverso un canale dedicato che non coinvolge la TPP;

 

SCA Embedded: modalità di gestione SCA basata sull’acquisizione dei parametri previsti per l’autenticazione forte del cliente direttamente attraverso il front-end della TPP, la quale provvede alla veicolazione di tali parametri verso i sistemi della Banca, attraverso API dedicate. Questa casistica prevede che l’esito sia immediatamente disponibile al Gateway mediante il contenuto delle risposte delle API stesse;

SCA Decoupled: modalità di gestione SCA basata sull’attivazione di un canale proprietario della Banca (es. Mobile App tramite notifica push), attraverso il quale effettuare l’autenticazione forte dell’utente. I sistemi della Banca rilevano quindi direttamente la volontà del cliente di ricevere la transazione attraverso il proprio canale, procedendo con la condivisione di tale esito direttamente con il Gateway che potrà procedere con la transazione.

 
+ - 3. I moduli per la SCA e la TRA forniti da CBI Globe potranno essere impiegati all'interno del solo CBI Globe, ovvero in modalità "stand alone" da integrare/utilizzare nelle applicazioni erogate direttamente alla clientela?

I moduli di SCA e TRA forniti dal CBI Globe sono sfruttabili solo nell’ambito della soluzione CBI (sia per i servizi “core” PSD2 che per i futuri servizi VAS). Tuttavia, i dati forniti dalla TRA potranno essere impiegati dal ASPSP aderente per arricchire le informazioni interne di cui dispone.

 
+ - 4. l conteggio degli accessi da parte delle TPP rientra nelle funzionalità implementate?

Sì, nel dettaglio, successivamente la 4a chiamata "unattended", è previsto un blocco da parte di CBI alle chiamate dei TPP.

 
+ - FUNZIONALITÀ
+ - 1. Attraverso CBI Globe, sarà possibile effettuare il monitoraggio delle singole call ed avere a disposizione una reportistica ad uso dei singoli Intermediari?

Sì, CBI Globe prevede la disponibilità di un modulo dedicato al monitoring delle operazioni effettuate. Gli Intermediari potranno usufruire, con periodicità da definire a livello cooperativo, di dettagli sulla propria operatività tramite CBI Globe.

 
+ - 2. CBI Globe prevede la disponibilità di API Portal e Sandbox? Sarà inoltre possibile sviluppare API in ambito sia competitivo sai cooperativo?

La soluzione prevede la presenza dei moduli sopracitati (API Portal e Sandbox). E’ inoltre prevista l’opportunità di sviluppare servizi a valore aggiunto (VAS) in ambito sia cooperativo che competitivo.

 
+ - 3. La soluzione base di CBI Globe, consentirà ai PSP aderenti nel ruolo di ASPSP di usufruire, per l'esposizione di API test relative a servizi competitivi, di un ambiente di Sandbox non condiviso con altri ASPSP aderenti?

Sì, la soluzione base prevede un modulo di Sandbox dedicato ai test delle TPP relativamente a servizi sviluppati sia in ambito competitivo che cooperativo.

 
+ - 4. Alcuni moduli offerti dal CBI Globe (es. TRA, sistema antifrode, SCA) possono essere non impiegati da parte di un ASPSP aderente?

Sì, CBI Globe consente ai singoli aderenti diretti alla soluzione di decidere se utilizzare o meno alcuni moduli offerti dalla stessa (es. TRA, antifrode, SCA). La TRA sarà sempre eseguita dal Gateway, con la possibilità della Banca di effettuare un override del risultato.

 
+ - 5. CBI Globe prevede un modulo dedicato al monitoraggio centralizzato delle API gestite dalla soluzione. E' prevista la possibilità per gli ASPSP di visualizzare periodicamente le statistiche relative alle API ad essi indirizzate?

CBI Globe prevede un modulo di monitoraggio centralizzato che consentirà agli ASPSP di ricevere periodicamente – con cadenza da definire – le statistiche relative alle operazioni ad essi relative. Gli ASPSP riceveranno inoltre una rendicontazione puntuale delle singole chiamate AIS/PIS tramitate loro da CBI Globe.er analisi interne

 
+ - 6. Nel caso in cui il PSP aderente non fosse in grado di esporre i propri servizi online "core" PSD2 secondo lo standard adottato dal CBI Globe, è prevista la possibilità di normalizzazione del dato o conversione del linguaggio dell'ASPSP secondo lo standard adottato?

Sì, CBI Globe prevede la possibilità (non inclusa nella soluzione base e caratterizzata da pricing ad hoc) di adottare uno strumento di conversione degli standard impiegati dal servizio medesimo nelle specifiche proprietarie utilizzate dai sistemi informativi degli ASPSP. Tale aspetto potrà essere affrontato in sede di on-boarding da parte dei PSP interessati con il fornitore della soluzione. 

 
+ - 7. Il modello di servizio individuato si focalizzerà sui servizi online offerti dagli Intermediari alla propria clientela (Retail e Corporate)?

I PSP di radicamento del conto che offrono alla clientela conti di pagamento online dovranno prevedere almeno un’interfaccia di accesso che consenta la comunicazione sicura e aperta con le terze parti (TPP). Al riguardo, il modello di servizio individuato consentirà di facilitare l’interconnessione tra ASPSP e TPP, necessaria alla fruizione delle funzioni “core” previste dalla PSD2 (es. saldo disponibile, inizializzazione di un pagamento, informazioni sulle movimentazioni di conto…). 

 
+ - 8. L'individuazione di nuovi servizi cooperativi - e relative API - da esporre tramite CBI Globe, sarà gestita dal Consorzio CBI?

Sì, la governance della soluzione sarà affidata al Consorzio CBI. Il Consorzio costituirà un Gruppo di Lavoro ad hoc avente l’obiettivo di individuare eventuali evoluzioni/nuovi servizi da esporre tramite CBI Globe.

 
+ - 9. La raccolta di consensi è in capo alla piattaforma CBI Globe?

Sì, ad eccezione dei consensi relativi alla sola funzionalità di Fund Check relativa all’interazione con i CISP. Nel dettaglio, ai sensi della normativa PSD2 (Art. 65 "Conferma disponibilità di fondi") su "richiesta di un prestatore di servizi di pagamento emittente strumenti di pagamento basati su carta (CISP), il prestatore di servizi di pagamento di radicamento del conto (ASPSP) deve confermare immediatamente se sul conto del pagatore vi è disponibilità dell’importo richiesto, purchè [...] il  pagatore (PSU) abbia prestato il consenso esplicito al prestatore di servizi di pagamento di radicamento del conto (ASPSP)". Il Consorzio CBI specifica che il consenso di cui sopra raccolto dall'ASPSP dovrà essere inviato a CBI Globe attraverso l'API "CreateConsentForPisp". Si condivide durante la riunione che nell'ambito della mimica del flusso complessivo di "Fund Check" dovrà essere richiamata dall'ASPSP (Bancoposta o Postepay) la API "RetrieveTPP" che ha la funzione di acquisire la lista dei TPP autorizzati da CBI Globe.

 
+ - 10. La disponibilità del servizio sarà garantita 24 ore su 24 per 365 giorni l'anno?

Sì, sono tuttavia previste delle finestre di indisponibilità per manutenzione straordinaria di cui saranno forniti maggiori dettagli nel minor tempo possibile.

 
+ - TPP
+ - 1. Le Terze Parti potranno accedere soltanto ai movimenti di conto corrente o potranno effettuare anche operazioni di reporting ed analisi sui dati degli utenti (PSU)?

Secondo la normativa vigente, le Terze Parti potranno ottenere in risposta dagli ASPSP soltanto le informazioni puntualmente richieste dai PSU. CBI Globe risponderà alle invocazioni API delle TPP con i dati puntualmente richiesti dai PSU agli ASPSP per tramite delle TPP. 

 
+ - 2. Con riferimento all'autenticazione delle Terze Parti, quali attività svolgerà CBI Globe per gli ASPSP?

CBI Globe prevede un modulo dedicato al riconoscimento delle TPP. CBI Globe si occuperà di validare il certificato esposto dalle TPP in funzione del ruolo svolto (PISP/AISP/CISP). 

 
+ - 3. Le interfacce (API) che CBI Globe esporrà alle terze parti saranno solo quelle relative ai servizi "core" previsti dalla PSD2? E' prevista l'opportunità di esporre API relativi a servizi VAS che richiedono la presenza di accordi specifici tra Terze Parti e ASPSP?

Le interfacce API esposte alle TPP saranno relative - in una prima fase - alle sole funzionalità “core” previste dalla PSD2. In una seconda fase progettuale saranno attivati ulteriori servizi a valore aggiunto, individuati e sviluppati a livello cooperativo o competitivo. La soluzione prevede, inoltre, la disponibilità di uno strumento per il conteggio degli accessi alle API da parte delle TPP a supporto delle attività di monetizzazione che ogni Banca potrà gestire in maniera autonoma. Non è previsto invece un sistema di billing centralizzato del CBI Globe. Sarà lasciata all’ambito competitivo la gestione di eventuali accordi tra TPP e ASPSP relativamente ai servizi VAS tramitati dal CBI Globe.

 
+ - 4. CBI Globe esporrà alle TPP - in una prima fase - solo le API previste per la fruizione del servizio "core" PSD2. Le API invocate saranno successivamente gestite internamente a CBI Globe e, mediante uno strumento di routing, indirizzate agli ASPSP destinatari? In altre parole, CBI Globe non esporrà le API dedicate di ciascun ASPSP?

CBI Globe esporrà – in una prima fase – le sole API relative alla fruizione delle funzionalità “core” previste dalla PSD2. L’indirizzamento agli ASPSP di destinazione delle invocazioni sarà effettuato dal modulo di routing interno alla soluzione. CBI Globe, quindi, in questa prima fase, non esporrà direttamente le API ad esso esposte da ciascun ASPSP.